Reverberi: “Ingaggi di spessore che danno il via ad un profondo rinnovamento di organico”

La Bardiani-CSF annuncia oggi i primi due ingaggi per la prossima stagione, Giovanni Lonardi e Alessandro Monaco. Professionista da gennaio con la Nippo-Fantini-Faizanè il primo, under 23 con la Casillo-Maserati il secondo, entrambi vestiranno la maglia del #GreenTeam nel 2020.

“L’ingaggio di Lonardi e Monaco rappresenta il primo step di un profondo rinnovamento di organico che abbiamo in programma per la prossima stagione” afferma il team manager Roberto Reverberi. “Giovanni lo seguivamo già da under e in questi primi mesi da prof ha confermato di essere un talento che merita fiducia. Alessandro ha dato prova della sua solidità anno dopo anno, è cresciuto e si è dimostrato pronto per il salto di categoria. Entrambi sono due ingaggi di livello che, siamo certi, porteranno un valore aggiunto al futuro #GreenTeam”.

Classe ’96, veronese, Lonardi è un velocista che ha già conquistato due vittorie al suo primo anno tra i prof, la quinta tappa del Tour of Taiwan e la prima del Tour of Thailand, accompagnate da sei podi e, al Giro d’Italia, due top ten (ottavo e nono posto). Tra gli under 23 si è conquistato la fama dello sprinter di razza, grazie a 18 successi in tre anni, tra i quali La Popolarissima, il Circuito del Porto e la prima tappa del Giro d’Italia U23 (tutte tre nel 2018 con la Zalf-Euromobil).

Con un percorso meno eclatante, ma non per questo meno solido, Monaco sarà neoprofessionista dopo aver già assaggiato a più riprese la massima categoria con la Nazionale Italiana. Pugliese di Grottaglie (Taranto), classe ’98, si è distinto per le sue doti di passista scalatore. In tre anni da under 23 ha disputato un calendario di spessore, partecipando sempre al Giro d’Italia di categoria, al Giro della Valle d’Aosta e, l’anno scorso, al Tour de l’Avenir e al Mondiale di Innsbruck.