TUTTI I NUMERI DELLA BARDIANI CSF FAIZANÈ AL GIRO D’ITALIA N.104.

31.05.2021

1 podio, 7 volte nei migliori 10 di tappa con 5 atleti differenti, secondi nella classifica traguardi volanti e oltre 2.000 km corsi all’attacco con l’obiettivo di essere presenti e nel vivo della corsa nei finali di tappa. La crescita evidente della Bardiani CSF Faizanè in questo 2021 è anche nei numeri di questo Giro n.104.

Si è concluso questa domenica a Milano il Giro d’Italia n.104, il trentanovesimo della storia della formazione italiana più longeva del panorama ciclistico italiano, condotta dalla famiglia Reverberi.

La Bardiani CSF Faizanè era partita con l’obiettivo di provare a raccogliere buoni risultati negli arrivi di tappa e questo approccio ha portato il team a raggiungere importanti podi e piazzamenti, rimanendo sempre nel vivo della corsa. Il podio di Fiorelli a Sestola si accompagna a un totale di 7 piazzamenti nella top10 di tappa, sulle 19 tappe in linea. 

La forza della Bardiani CSF Faizanè al Giro d’Italia è stata il gruppo. Ben 5 corridori differenti hanno infatti raggiunto almeno una top10: Fiorelli, Carboni, Visconti, Battaglin e Zana, mentre Umberto Marengo ha lottato fino all’ultima tappa per la classifica dei traguardi volanti giungendo secondo alle spalle del campione belga DeBondt. Tutti gli 8 atleti del team si sono lanciati all’attacco in almeno una fuga e tutti e 8 sono arrivati a Milano, facendo così risultare la Bardiani CSF Faizanè l’unica squadra al completo insieme alla Intermarchè-Wanty sotto l’arrivo del Duomo.

Come ogni anno il team ha lanciato 3 debuttanti italiani, dato spazio ai giovani, ma affiancandoli con corridori di esperienza. Questo giusto mix ha dato vita a un Giro d’Italia molto importante per il #GreenTeam, che trova nei numeri del Giro, oltre che delle altre corse svolte sino ad ora, conferma di una grande crescita qualitativa e di risultati.

 

L’ANALISI DEL TEAM MANAGER.

Roberto Reverberi: “Ci siamo approcciati al Giro con la filosofia dei cacciatori di tappe e con quest’ottica abbiamo fatto una grande corsa. Raramente abbiamo intrapreso fughe fini a se stesse, a testimoniarlo ci sono i 7 piazzamenti nei primi 10 di tappa. Di fatto la metà delle azioni intraprese ci ha portato vicino al risultato grosso, a cominciare dal terzo posto di Fiorelli a Sestola, passando per i quinti posti di Carboni e Visconti, per il sesto posto di Battaglin, il settimo di Zana e ancora i piazzamenti in top10 di Fiorelli. Devo davvero fare i complimenti ai ragazzi perché siamo sempre stati nel vivo della corsa, all’ attacco e sopratutto nei finali di gara. Abbiamo onorato appieno la corsa essendo l’unica formazione insieme alla Intermarchè-Wanty ad arrivare a Milano con 8 atleti. Secondi con Umberto Marengo anche nella speciale classifica dei traguardi volanti, dietro al campione belga De Bondt che abbiamo provato a insidiare fino all’ultima tappa in linea. Al Giro inoltre come sempre abbiamo fatto debuttare alcuni ragazzi: Marengo, Gabburo e il neo-pro Zoccarato, senza dimenticare che Zana, alla sua seconda partecipazione, è un classe ’99. Ora ci aspettano altri importanti mesi di gare dove mi aspetto da tutti lo stesso impegno e intensità visti al Giro. Con questo atteggiamento ci porteremo a casa ancora molte soddisfazioni.

 

I PIAZZAMENTI.

3° Filippo Fiorelli – Tappa 4

5° Giovanni Visconti – Tappa 12

5° Giovanni Carboni – Tappa 8

6° Enrico Battaglin – Tappa 11

7° Filippo Zana – Tappa 18

7° Filippo Fiorelli – Tappa 2

9° Filippo Fiorelli – Tappa 7

 

LE CLASSIFICHE.

2° Umberto Marengo – Traguardi Volanti

 

I KM CORSI ALL’ATTACCO:

2.135, capofila Umberto Marengo con i suoi 688 km corsi vento in faccia in testa al gruppo.