BARDIANI CSF FAIZANÈ: 160KM DI FUGA PER FILIPPO ZANA NELLA SESTA TAPPA. TERZA AZIONE DEL TEAM AL GIRO.

08.10.2020

La Bardiani CSF Faizanè ci prova ancora con un’azione da lontano, la terza di questo Giro d’Italia. 160 i km in fuga percorsi da Filippo Zana. “La mia prima azione in un grande Giro la dedico a mio nonno.”

Matera, 08 ottobre 2020.

160km di fuga percorsi controvento e con il gruppo ad inseguire dal giovanissimo atleta, classe 1999, nato a Piovene Rocchette.

Filippo Zana è uno degli atleti più giovani in gruppo, classe 1999, neo-professionista e al suo primo Giro d’Italia. Dopo poche tappe di ambientamento, oggi alla sesta tappa, ha provato un’azione da lontano che ha preso anche un notevole vantaggio massimo andato oltre i 9 minuti. Una tappa impegnativa caratterizzata anche da un forte vento a sfavore che ha penalizzato i fuggitivi quando il gruppo ha iniziato a fare sul serio. Ma per Filippo Zana, alla sua prima fuga in un Grande Giro, la soddisfazione resta tanta: Ho 21 anni, sono al mio primo Giro ed è già bellissimo esserci, poter accumulare esperienza preziosa e crescere così come corridore per cui oggi sono già soddisfatto di questa azione. Sicuramente mi piacerebbe riprovarci e magari azzeccare la fuga che arriverà fino al traguardo per potermi giocare le mie chance. Prima rifiaterò e lavorerò per i miei compagni a cominciare da domani per sostenere il nostro velocista Lonardi. Ma oggi è una giornata comunque importante che voglio dedicare a mio nonno, purtroppo venuto a mancare proprio in questi giorni mentre io mi trovo al Giro. Questa mia azione era anche per lui.”

Nei km finali a gruppo compatto è quindi Filippo Fiorelli a provare a lasciare il segno per il team, cogliendo un buon 15° posto di tappa in una volata complicata con la strada in leggera salita e preceduta da una breve salita che ha reso l’arrivo piuttosto impegnativo.