7° POSTO DI FILIPPO FIORELLI NELLA PRIMA TAPPA IN LINEA DEL GIRO D’ITALIA. FUGA PER UMBERTO MARENGO.

09.05.2021

Prima fuga e prima top10, entrambe giunte alla prima occasione del Giro d’Italia n.104. Ottimo primo bilancio per la Bardiani CSF Faizanè con l’atleta siciliano, sorpresa del team nel Giro 2020, che si conferma in una top10 di altissimo livello.

Nella seconda tappa del Giro d’Italia 2021, la prima frazione in linea, arriva subito la prima top10 del team grazie all’ottimo 7° posto di Filippo Fiorelli che si inserisce in una top10 di grandi velocisti, lui che velocista puro non è. 

La tappa.

Sono 179 i km da Stupinigi a Novara, questa la prima tappa in linea del Giro d’Italia n.104. Parte subito la prima fuga del Giro, e la Bardiani CSF Faizanè risponde presente con il torinese Umberto Marengo voglioso di attaccare sulle strade di casa. Fuga che ha caratterizzato i primi 150 km della tappa, seppur sempre tenuta sotto controllo dai numerosi treni dei velocisti che non volevano farsi sfuggire una delle poche occasioni di questo Giro d’Italia per una volata “piatta”.

Negli ultimi 20 km inizia quindi la bagarre del gruppo per la volata di giornata. Per la Bardiani CSF Faizanè, al via senza un velocista puro, l’atleta designato è Filippo Fiorelli che già nell’edizione 2020 aveva dimostrato di sapersi destreggiare cogliendo ben due top10. Alla prima occasione è molto bravo a sfruttare un finale discretamente tecnico saltando da una ruota all’altra e piazzando un buon settimo posto di tappa.

Queste le parole dell’atleta siciliano all’arrivo: “Pur non essendo un velocista puro, sono io l’atleta designato in caso di arrivi di gruppo, per provare lo sprint. Rispetto allo scorso anno ho preso molta più fiducia, oltre alle due top10 ho realizzato una vittoria e podi in altre gare sempre allo sprint e quindi so di poterci stare in arrivi come questo. Nel finale una sbandata di Gaviria che ho temuto cadesse mi ha fatto frenare e perdere contatto dagli atleti davanti a me anche se non credo che sarei riuscito comunque a saltare ulteriori posizioni. Buon settimo posto considerando le mie caratteristiche, in attesa della tappa e della fuga giusta.”

 

CLASSIFICA DI TAPPA.

1 MERLIER Tim Alpecin-Fenix

2 NIZZOLO Giacomo Team Qhubeka ASSOS

3 VIVIANI Elia Cofidis, Solutions Crédits

4 GROENEWEGEN Dylan Team Jumbo-Visma

5 SAGAN Peter BORA – hansgrohe

6 MOSCHETTI Matteo Trek – Segafredo

7 FIORELLI Filippo Bardiani-CSF-Faizanè

8 NAESEN Lawrence AG2R Citroën Team

9 CIMOLAI Davide Israel Start-Up Nation

10 EWAN Caleb Lotto Soudal