Si corre domani l’80ma edizione, da Novi Ligure a Genova

La Bardiani-CSF si appresta ad affrontare l’ultima sfida prima della lunga volata che la porterà al Giro d’Italia. Domani, 28 aprile, il #GreenTeam sarà in gara sulle strade del Giro dell’Appennino, giunto alla sua 80ma edizione e dedicato alle “Vittime del Ponte Morandi”.

199 i km che dovranno percorrere in un continuo su e giù, con cinque gran premi della montagna, incluso il Passo della Bocchetta, a rendere la sfida dura e avvincente.

Nel 2018 la Bardiani-CSF salì sul gradino più alto del podio grazie al successo di Ciccone. Nel 2019 ci riproverà con una una formazione rodata dal Tour of the Alps e, domenica scorsa, dall’Amstel Gold Race.

Reduci dalle salite trentine saranno al via Giovanni Carboni, miglior corridore del #GreenTeam, Manuel Senni, Luca Covili, Umberto Orsini e Francesco Romano. A loro si aggiungeranno i bergamaschi Enrico Barbin e Lorenzo Rota. La guida tecnica del team sarà in carico al DS Roberto Reverberi.