GIRONEWS # 12 : MAESTRI IN FUGA SULLE STRADE CASA

18.05.2017

Il #GreenTeam torna in fuga al Giro d’Italia e lo fa nella tappa più sentita, quella con arrivo a Reggio Emilia, la provincia dove ha sede il title sponsor CSF Inox e dalla quale proviene la famiglia Reverberi. Protagonista assoluto, con oltre 220 km di fuga, proprio il corridore di casa, il reggiano Mirco Maestri.

Partita da Forlì, la dodicesima tappa (229 km totali) era nel mirino dei velocisti fin dall’inizio, tanto che le squadre non hanno voluto troppi fastidi e concesso inizialmente libertà solo a Marcato (UAE Emirates) e Firsanov (Gazprom). Dopo che il loro vantaggio ha raggiunto il minuto, Maestri è riuscito a “forzare” il blocco e raggiungerli. I tre hanno pedalato di comune accordo, raggiungendo un vantaggio massimo di 7’40”. Entrati nella provincia di Reggio Emilia, a 20 km dal traguardo, il gruppo ha accelerato. Maestri ha dunque provato la sortita solitaria, durata fino al cartello dei -6 km. Nella volata finale, vinta da Gaviria (Quick-Step) su Mareczko (Wilier) e Bennett (Bora-Hansgrohe), Enrico Barbin ha sfiorato la top ten piazzandosi 11°. Nessun cambiamento nella generale con Dumoulin (Sunweb) sempre maglia rosa.

“Volevo onorare la tappa di casa correndo come meglio mi riesce: lottando” ha spiegato Maestri. “Che tante squadre volessero la volata era risaputo, ma non si può mai sapere come finiscono le corse e bisogna sempre provarci, se hai gli stimoli giusti. Sono felicissimo per questa giornata, stanco ma più che soddisfatto”.

Domani il Giro d’Italia ripartirà ancora da Reggio Emilia per arrivare a Tortona dopo 167 km. Profilo altimetrico piattissimo e velocisti ancora tra i più indiziati per il successo.

Newsletter

Non perdere neppure un aggiornamento.
Iscriviti subito alla newsletter #GreenTeam