GIRONEWS #11 : GIORNATA ESPLOSIVA TRA FIRENZE E LA ROMAGNA

17.05.2017

Tappa esplosiva oggi al Giro d’Italia tra Firenze e Bagno di Romagna, 161 km, undicesimo giorno di corsa. Pronti-via e il ritmo di gara è stato subito altissimo.

Al GPM del Passo della Consuma, dopo 30 km, De Plus (Quick-Step) e Anton (Dimension Data) si sono avvantaggiati sul gruppo con un deciso attacco. Alla spicciolata, ventidue corridori, tra cui Rui Costa (UAE Emirates), Kangert (Astana), Rolland (Cannondale-Drapac), Landa (Sky) e Fraile (Dimension Data) sono usciti di forza, compattandosi lungo la prima discesa dietro al duo composto da De Plus e Anton. Alle loro spalle un gruppo di quaranta unità con la maglia rosa Doumoulin (Sunweb), i big della generale e gli uomini del #GreenTeam Nicola Boem, Simone Andreetta, Enrico Barbin, Lorenzo Rota e Mirco Maestri.

Con l’evolversi della gara i fuggitivi hanno rafforzato il vantaggio sulla maglia rosa, scremato dalle salite, mentre al comando della gara Landa e Fraile hanno dato il cambio a De Plus e Anton. Sull’ultimo GPM, Monte Fumaiolo, quarto di giornata, la corsa è entrata ancora più nel vivo con una serie di attacchi sia tra i battistrada sia nel gruppo maglia rosa. Negli ultimissimi chilometri un gruppo di quattro corridori si è avvantaggiato sugli attaccanti: Kangert, Rui Costa, Rolland e Fraile. Quest’ultimo ha regolato il gruppetto aggiudicandosi la tappa, Rui Costa secondo e Rolland terzo. Nessun cambiamento in classifica generale, sempre guidata da Dumoulin. Barbin primo al traguardo, 118°, seguito poco dopo dal resto dei compagni.

Per la Bardiani-CSF, dopo i primi tentativi, la tappa è stata vissuta per lunghi tratti nel gruppo della maglia rosa, mentre sull’ultima salita ha ceduto il passo per salvare le energie in vista di occasioni migliori.

“E’ stata una tappa molto impegnativa. Abbiamo provato fin da subito ad attaccare per rimanere tra i battistrada ma, ahimè, serviva uno spunto di grande forza per riuscirci. I nomi presenti nel gruppo di testa la dicono lunga. I ragazzi hanno poi pensato a gestire le forze: la scelta migliore per provare, da qui a Milano a ritagliarci il nostro spazio” ha spiegato il DS Zanatta.

Domani, dodicesima tappa, ci sarà il tanto atteso arrivo a Reggio Emilia con partenza da Forlì.

Newsletter

Non perdere neppure un aggiornamento.
Iscriviti subito alla newsletter #GreenTeam